Sciamanesimo

Sciamanesimo

Lo sciamanesimo è la forma di spiritualità più antica del mondo. Non si basa su un sistema di credenze ma sulla Conoscenza, acquisibile solamente attraverso l’esperienza diretta di una realtà invisibile che non può essere percepita negli stati ordinari di coscienza. Lo sciamanesimo è un viaggio nel Piano Spirituale dal quale ha origine il mondo materiale. In questo piano sono accessibili il potere personale, la guarigione e la saggezza.
Lo sciamano (dal tunguso saman: chi è in stato di estasi) è un intermediario che interagisce e comunica con mondi invisibili. Attraverso rituali antichissimi aiuta la propria gente a vivere in armonia con l’Universo, con i Poteri della Natura, degli animali, delle piante e con gli Spiriti dei Morti.

Effetti e benefici

Il viaggio sciamanico è un percorso iniziatico al di là del tempo e dello spazio che apre un varco verso la Conoscenza e conduce il Sé alla totalità. Le pratiche sciamaniche attivano energie di trasformazione molto intense che ampliano la percezione della vita, sviluppano il potere personale di ognuno e risvegliano le capacità creative della mente istintiva e profonda. Lo sciamanesimo riconduce l’individuo a una spiritualità autentica che rappresenta l’unica via verso una reale guarigione

Origini e storia

Lo Sciamanesimo nasce con l’essere umano e con il suo istinto primario di comprendere la natura e armonizzarsi con essa.  Nell’intero pianeta si diffusero, fin dalle origini dell’umanità, pratiche e rituali basati sull’unione dell’uomo con la natura e sulla percezione di un’unità fondamentale del creato. Nel corso dei secoli, le pratiche sciamaniche vennero ereditate e sviluppate da diverse tradizioni come lo Yoga, il Tantrismo, il Buddismo Tibetano, il Taoismo, le tradizioni degli Indiani d’America e delle popolazioni Afro-Sudamericane.

 

Testo tratto da olisticmap.it