Feng Shui

Feng Shui

Cos’è e a cosa serve

Feng Shui significa vento e acqua. Secondo la tradizione cinese il vento porta il Qi (energia vitale) e l’acqua lo attira e lo trattiene. L’uomo è influenzato dall’ambiente naturale in cui vive e a sua volta lo influenza. Il Feng Shui è l’arte che regola questa interazione permettendo all’uomo di vivere in armonia con la natura. Una particolare attenzione viene rivolta all’abitazione attraverso l’analisi di tutti gli aspetti che influenzano lo stile di vita e il benessere di chi la occupa. Nella tradizione cinese, un Maestro di Feng Shui conosce la medicina, l’astronomia e l’astrologia, la geometria, la biologia, la geologia e biogeologia, la radioestesia e la geomanzia, la psicologia del profondo, il corpo umano… Queste conoscenze gli permettono di creare un rapporto di simbiosi tra uomo e natura finalizzato al raggiungimento di un’armonia collettiva.

La relazione di arricchimento reciproco tra uomo e ambiente diventa ancora più significativa se si considera che l’ambiente esterno (Macrocosmo) in cui ogni individuo vive non è altro che un riflesso del suo mondo interiore (Microcosmo).

Effetti e benefici

Occuparsi della propria abitazione significa occuparsi di se stessi, seguendo un percorso di autoconsapevolezza e autoelevazione. Ogni zona della casa corrisponde ad un aspetto particolare della vita: carriera, amicizia, studio, creatività, famiglia, salute, relazioni, ricchezza e fama. Il Feng Shui è in pratica un’ambiente-terapia che cura lo spirito e il corpo, attraverso l’interazione con i luoghi in cui si vive e si lavora.

 

Origini e storia

Il Feng Shui nasce in Cina più di quattromila anni fa, e si basa sui principi dell’I'Ching o libro dei Mutamenti, fondamento di quasi tutta la filosofia cinese tradizionale. E’ stato ampliato ed approfondito dai Saggi Taoisti, in base al principio di “essere tutt’uno con la Natura”.

 

Testo tratto da olisticmap.it